Omofobia, Letta: ‘riparte il ddl Zan’

ddl zan letta

Tornare in Parlamento “per riannodare quel filo che è stato spezzato sei mesi fa, consapevoli che quel testo è stato bocciato da questo Parlamento. Il nostro obiettivo non è una bandiera”, ma “arrivare ad una legge, non una legge una purchessia, ma una legge che sia in grado di raggiungere l’obiettivo di difendere dai crimini d’odio.

Riparte il ddl Zan

“Essere in Parlamento a discutere di questo vuol dire essere aperti ad una discussione con le altri parti politiche che abbiano voglia di far sì che si arrivi ad una conclusione positiva. Riteniamo che sia possibile e doveroso entro la fine di questa legislatura”.

“Riteniamo che questo provvedimento va oltre le logiche di maggioranza e soprattutto di questa maggioranza molto particolare che sostiene il Governo. É stato chiarito che non c’erano vincoli di maggioranza su queste materie che esulano dal Governo, che si è tenuto fuori da questa discussione. Quindi ritengo che non ci sia alcun potenziale effetto negativo, anzi, offriamo con spirito costruttivo a tutto questo Parlamento la possibilità di recuperare una ferita che il Senato ha inferto al Paese“.

Lo ha affermato il segretario del Pd, Enrico Letta, durante una conferenza stampa per annunciare la ripresentazione al Senato del Ddl Zan contro l’omotransfobia.” (Adnkronos)

Condividi