Malore mentre gioca a basket con gli amici: morto 17enne

ambulanza

Un sabato pomeriggio con gli amici. Una giornata di fine inverno da passare in spensieratezza a giocare a basket. Poi la tragedia, con uno dei giocatori che ha improvvisamente accusato un malore e si è accasciato sul terreno. Le persone presenti provano a rianimarlo, partono decine di telefonate di richiesta d’intervento ai soccorritori, ma per il ragazzo non c’è niente da fare, il personale del 118 non può far altro che constatarne la morte. Questa la tragedia che si è consumata nel tardo pomeriggio dello scorso 12 marzo al playground di largo Settimio Passamonti, a San Lorenzo. A perdere la vita a soli 17 anni M.K. queste le iniziali del ragazzo.

La tragedia si è consumata intorno alle 19:30, mentre il ragazzo nato a Roma stava giocando a pallacanestro al campetto pubblico che si trova a ridosso della sopralevata della tangenziale che collega San Giovanni alla stazione Tiburtina, passando appunto sopra il quartiere universitario di San Lorenzo. Poi il malore improvviso, con il ragazzo che quest’anno avrebbe compiuto 18 anni che si è accasciato in terra.

Sul posto il personale dell’ambulanza del 118 e gli agenti del commissariato San Lorenzo di polizia non hanno potuto far altro che prendere atto della tragedia, accertando la morte del 17enne. Informati i familiari del ragazzo, la salma dell’adolescente è stata messa a disposizione del medico necroscopo con il medico legale che ne ha constatato la morte per un malore, quindi per cause naturali.  www.romatoday.it

Condividi