Melilla, 380 migranti entrano in Spagna: 20 agenti feriti

melilla

Sono 380 le persone entrate in Spagna dopo aver scavalcato la barriera al confine tra il Marocco e l’enclave di Melilla, nel secondo giorno di forte pressione migratoria su questa frontiera: lo ha reso noto a media iberici la delegata del governo centrale, Sabrina Moh. In totale, circa 1.200 persone hanno tentato di accedere in territorio spagnolo, portando a un intervento delle forze dell’ordine.

Moh ha aggiunto che circa 20 agenti sono rimasti feriti o contusi. L’episodio di oggi si aggiunge a uno simile avvenuto ieri, ma di proporzioni ancora maggiori, con oltre 2.000 migranti che hanno cercato di scavalcare la barriera e 491 che ci sono riusciti.

In tutto l’anno scorso, 1.092 persone sono entrate in territorio spagnolo irregolarmente attraverso la frontiera terrestre di Melilla, secondo i dati del Ministero dell’Interno. Il governo ha predisposto il rafforzamento delle unità di Guardia Civil e Polizia Nazionale presenti nell’enclave con circa 90 agenti in più, ha reso noto Moh. (ANSAmed).

Condividi