Quirinale, Porro sbrocca: i parlamentari hanno salvato lo stipendio

Il Parlamento dopo una settimana di scontro si affida di nuovo a Sergio Mattarella. Per Nicola Porro dietro alla scelta del mandato bis non ci sono alte motivazioni istituzionali:

“È l’unico modo che questi cialtroni hanno di riuscire a stare in Parlamento ancora per 9 o 10 mesi, non ce n’è un altro” attacca il conduttore di Quarta Repubblica. Il resto sono “ca**ate, il Parlamento sovrano non ha chiesto Mattarella, su quella scheda ha scritto 200.000 euro!”.

Condividi