Jihadisti infestano il Paese, rivolta dei militari in Burkina Faso

burkina faso

OUAGADOUGOU, 24 GEN – Spari sono stati uditi ieri sera a Ouagadougou, in Burkina Faso, vicino alla residenza del presidente Roch Marc Christian Kaboré. Secondo quanto riferito da alcuni residenti, i colpi sarebbero stati sparati da alcune case vicine.

Un elicottero, a luci spente, ha sorvolato il quartiere Patte d’Oie dove si trova la residenza.
Quasi contemporaneamente anche i residenti dei campi militari di Sangoulé Lamizana e Baba Sy nella capitale del Burkinabè hanno sentito colpi di arma da fuoco ad alta intensità.

Rivolta dei militari

Una rivolta dei militari si è sollevata in diverse località del Burkina Faso per chiedere le dimissioni dei capi dell’esercito e “mezzi appropriati” per combattere i jihadisti che infestano il Paese.
Per tutto il giorno, dei manifestanti hanno dato il loro sostegno ai ribelli e allestito posti di blocco improvvisati in diverse vie della capitale, prima di essere dispersi dalla polizia. (ANSA)

Condividi