Quirinale, Emma Bonino si sfila. Era stata ‘candidata’ da Saviano

Emma Bonino e Roberto Saviano

Roberto Saviano insiste, ma lei non cambia idea. Una donna al Quirinale? Non Emma Bonino, che ringrazia Roberto Saviano per l’endorsement, ma si chiama fuori dalla corsa al Colle. “Al Quirinale io vorrei Emma Bonino”, aveva scritto l’autore di “Gomorra”. “Ha ragione quando dice che sarebbe stato più giusto averla in quel ruolo anni fa. Emma non vuole, sente che la stanchezza non le permetterebbe di dare il suo meglio. Ma se ci fosse anche solo un sottilissimo spazio per convincerla e davvero un asse politico fosse ipotizzabile, non avrei dubbi: per me è lei la presidente di cui l’Italia ha bisogno”.

emma bonino soros

Eppure, Bonino non cambia idea: “Mi spiace deludere Roberto Saviano come tutte le persone che quando si avvicina l’elezione del Presidente della Repubblica citano il mio nome. Ero pronta 20 anni fa, mi ero candidata scrivendo un programma, avevamo raccontato agli italiani che tipo di presidenza sarebbe stata la mia. Il Paese era pronto, i partiti no, come raccontano le cronache politiche”.

Bonino

Emma Bonino: “Si facciamo avanti altre donne”

L’esponente di +Europa lancia però un messaggio sulla “opzione donna” per il ruolo di Capo dello Stato (e non solo): “Voglio solo sperare che tutto questo dibattito sul presidente donna serva a motivare e a convincere le ragazze e le donne italiane ad impegnarsi in Politica. Fatelo per le idee che avete, fatelo per lottare per quello in cui credete, fatelo non perché donne ma affinché a nessuna donna possa mai più esser detto di non poterlo fare. Un giorno, mi auguro già da questa elezione, una di voi sarà eletta Presidente della Repubblica e mi auguro che quel giorno si parli del vostro programma e delle vostre idee e competenze e non del fatto che siete donne”. affaritaliani.it

Condividi

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *