Vescovi: obbligo vaccinale per il personale delle facoltà teologiche

vaticano vescovi

Vivamente “consigliata” la mascherina Ffp2 in chiesa e in tutti gli incontri religiosi, obbligo vaccinale per il personale delle facoltà teologiche, niente catechismo in presenza per chi è sottoposto a “sorveglianza con testing” pur risultando negativo al primo test. Lo dispone la segreteria generale dei Vescovi.

“Purtroppo, – rileva la segreteria generale della Cei – la pandemia non accenna a finire e proprio in questi giorni il numero dei contagi continua a salire. Si tratta senza dubbio di una grande prova per tutti: malati e sofferenti, medici e operatori sanitari, anziani e minori, poveri, famiglie. E anche per i sacerdoti che, nonostante tutto, sono sempre prossimi al Popolo di Dio; per i catechisti, gli educatori e gli operatori pastorali, veri maestri e testimoni”.

Celebrazioni liturgiche: La segreteria della Cei ricorda che “non è richiesto il Green Pass, ma si continua a osservare quanto previsto dal Protocollo CEI-Governo del 7 maggio 2020, integrato con le successive indicazioni del Comitato Tecnico-Scientifico: mascherine, distanziamento tra i banchi, niente scambio della pace con la stretta di mano, acquasantiere vuote… Occorre rispettare accuratamente quanto previsto, in particolar modo: siano tenute scrupolosamente le distanze prescritte; sia messo a disposizione il gel igienizzante; siano igienizzate tutte le superfici dopo ogni celebrazione. Circa le mascherine, il Protocollo non specifica la tipologia, se chirurgica o FFP2; certamente quest’ultima ha un elevato potere filtrante e viene raccomandata, come peraltro le autorità stanno ribadendo in questi giorni”.

Facoltà teologiche

Obbligo vaccinale per il personale universitario: “Dal 1 febbraio è stato introdotto l’obbligo vaccinale per tutto il personale universitario, senza limiti di età. Ne consegue – sottolinea la Cei – che il personale delle Facoltà Teologiche e degli Istituti di Scienze Religiose nonché i docenti dei corsi curriculari nei Seminari sono tenuti a possedere il Green Pass rafforzato a partire dal 1° febbraio. Le modalità di controllo sono le stesse fino ad ora attuate per il Green Pass base”. adnkronos

Condividi