Australian Open, tribunale: Djokovic può restare in Australia e giocare

Novak Djokovic Australian Open

Novak Djokovic può rimanere in Australia e giocare gli Australian Open. È il risultato dell’udienza davanti alla corte federale presieduta a Melbourne dal giudice Anthony Kelly. Djokovic, no vax, era arrivato in Australia con un visto giudicato irregolare per l’esenzione al vaccino. Il governo australiano ha accettato di revocare la decisione iniziale con cui aveva cancellato il visto del tennista, confinato per giorni al Park Hotel di Melbourne, ora lasciato dall’atleta, che recupera passaporto e effetti personali.

Il governo ha riconosciuto di non aver fornito di non aver fornito a Djokovic sufficiente tempo, dopo la cancellazione del visto, per fornire una spiegazione supplementare.

“Irragionevole”. Così il giudice Kelly ha valutato la decisione di invalidare il visto si legge sull’Herald Sun.

In teoria, il ministro dell’Immigrazione Alex Hawke può ancora intervenire direttamente e decidere in autonomia di cancellare di nuovo il visto. Tale decisione riporrebbe con ogni probabilità la vicenda in tribunale.  adnkronos

Condividi