Medici sospesi, Meluzzi: denuncerò il governo per istigazione al suicidio

Obbligati alla vaccinazione dalla stringente normativa sul personale sanitario, molti medici hanno dovuto sospendere la propria attività di assistenza ai pazienti. Un grave danno per tante persone fragili affette da patologie gravi o da disturbi psichiatrici. Il medico rappresenta non solo un presidio sanitario indispensabile ma una figura di fiducia cardine per molti pazienti, in particolare per quei disturbi legati allo spettro psichico o per le malattie più invalidanti.

Denuncerò il governo per istigazione al suicidio

La scelta della sospensione del personale medico, se pur sottoposto al controllo diagnostico del tampone, ha creato un grave vulnus, spiega Alessandro Meluzzi: “Rispondo con urgenza giorno e notte a persone che private del loro terapeuta rischiano di suicidarsi. Il giorno che uno di questi tentativi avrà effetto io denuncerò il governo per istigazione al suicidio”.

Alessandro Meluzzi in diretta a “Un giorno speciale” – Radio Radio TV

Condividi