Covid, morto il giornalista Giuseppe Savoia. Era vaccinato

Giuseppe Savoia

Lutto nel mondo del giornalismo. È morto Giuseppe Savoia, collega di 57 anni de “Il Quotidiano del Sud” che curava da decenni la cronaca dell’area ionica della Calabria. E’ venuto a mancare questa mattina alle 7 all’ospedale dell’Annunziata di Cosenza. Lavorava presso la sede distaccata dell’Agenzia delle Entrate dell’area urbana di Corigliano Rossano ed è stato in passato arbitro dell’AIA. Lascia una moglie e due figli, la benedizione si terrà domani alle 15 presso il cimitero di Rossano.

Come scrive il giornale locale https://www.lacnews24.it, ricoverato nel reparto di terapia intensiva, aveva contratto il Covid nei giorni scorsi nonostante si fosse regolarmente sottoposto a due dosi di vaccino. L’aggravarsi della situazione aveva però reso necessario il trasporto nel nosocomio bruzio. Mario Pino, così lo chiamavano amici e conoscenti, faceva parte del Circolo della Stampa Pollino-Sibaritide di cui era anche molto attivo.

«Abbiamo da poco appreso della scomparsa di un nostro concittadino, una colonna dell’informazione locale, Giuseppe Savoia, giornalista de Il Quotidiano del Sud, morto a soli 57 anni per complicanze da Covid 19». Così l’amministrazione comunale di Corigliano Rossano commenta la scomparsa di Savoia. «Un giornalista attento e fortemente legato al suo territorio e alla sua città – conclude la nota – che oggi lo piange con sincero e affranto dolore, come tutti noi.
Il nostro sentito abbraccio va alla moglie e ai figli».

Condividi