Arresto cardiaco, muore calciatore croato di 23 anni

Marin Cacic arresto cardiaco

Non ce l’ha fatta Marin Cacic: il giovane calciatore croato è morto a soli 23 anni. Cacic aveva perso conoscenza sabato scorso a causa di problemi cardiaci ed era finito in coma. Come annunciato dal club NK Nehaj-Senj per il quale giocava, è venuto a mancare nella tarda serata del 23 dicembre. La notizia è stata riportata da Fanpage.

Il 23enne si era sentito male nel corso di una sessione di allenamento. Sul posto sono subito giunti i soccorsi che lo hanno portato d’urgenza all’ospedale, dove gli è stato diagnosticato un arresto cardiaco. Il giocatore è quindi finito in coma. Nonostante i tentativi dei medici, il giovane è deceduto.

Numerosi i messaggi di sostegno sui social da parte della sua squadra, che fino all’ultimo ha sperato di riaverlo in campo. Nato a Gospic nel 1998, Cacic era un difesore che, dopo aver giocato a Fiume, è stato ingaggiato dal NK Nehaj-Senj all’età di 19 anni. Il giovane calciatore ha avuto anche un’esperienza in Italia, dove disputò una stagione in Serie D con l’Isernia.

Appresa la triste notizia il club ha invitato nuovamente chiunque a dedicare un pensiero a Marin Cacic e lo ha salutato con una poesia di Sergej Aleksandrovič Esenin.

Addio, amico mio, addio.
Mio caro, sei nel mio cuore.
Questa partenza predestinata
Promette che ci incontreremo ancora.
Arrivederci, amico mio, senza mano, senza parola
Nessun dolore e nessuna tristezza dei sopraccigli.
In questa vita, morire non è una novità, ma, di certo, non lo è nemmeno vivere.”

https://www.triesteprima.it

Condividi