Malato di polmonite esce dall’ospedale per non lasciare il cane in auto da solo

cane in auto

Malato di polmonite va a dormire in macchina col cane rimasto solo. Un uomo molto malato ha sfidato la polmonite pur di non separasi dal suo cane. E’ la storia di Giuliano Faonio, un 75enne di Giulianova Marche, tornato dalla Germania in Italia dopo 15 anni e senza più un alloggio a causa di sfortunate vicende lavorative e di salute.

“Lasciare Balù? Non se ne parla proprio”. Così ha sfidato la malattia – si legge sul Messaggero – ed è stato accanto al suo cane. “Per sette notti ho dormito con lui in macchina, non avendo più una casa dove stare” dice ora in una calda stanza d’albergo. La sua, per fortuna, è una storia a lieto fine, legata a doppio filo a quella di Balù, un bastardino bianco di sette anni, che adora.

Alla fine di mille peripezie – prosegue il Messaggero – il pensionato abruzzese ha ottenuto, anche se in via provvisoria, una sistemazione. L’alloggio che cercava, e che da tempo chiedeva, il Comune di Giulianova glielo ha ricavato nella stanza di un hotel di Tortoreto, permettendogli anche di portare con sé Balù, amico inseparabile.

Secondo il racconto di Faonio, la casa gli sarebbe stata sempre negata in quanto non figurava nella graduatoria degli aventi diritto. «Ero disperato – dice – Nel frattempo mi sono ammalato e al pronto soccorso dell’ospedale mi hanno diagnosticato una polmonite. Dovevo essere ricoverato in attesa di guarire, ma ho pensato al mio Balù che era rimasto solo, senza cibo, chiuso in auto e non ce l’ho fatta, ho pensato più a lui, ho firmato le dimissioni e sono andato da lui”.  affaritaliani.it

Condividi