Vaccini, Mattarella: battaglia “contro l’antiscienza”

mattarella sviluppo sostenibile

ROMA, 19 NOV – “I vaccini sono stati la nostra maggior difesa, salvate vite e consentito le riaperture ed è merito della ricerca”.

“La scienza è chiamata ancora ad intervenire, La pandemia ha prodotto pesanti conseguenze nella lotta contro il cancro”. Anche per questo bisogna condurre la battaglia “contro l’antiscienza” perchè ci sono “nuclei che propagano l’antiscienza: è una sfida nei luoghi della modernità, occorre affrontarla e vincerla. ne va della prosecuzione di un percorso virtuoso”. Lo ha detto il presidente Sergio Mattarella in occasione de “I Giorni della Ricerca”, iniziativa promossa dall’Airc. (ANSA).

“I vaccini – ha ribadito il capo dello Stato – sono stati la nostra maggiore difesa, hanno salvato migliaia e migliaia di vite, hanno ridotto le sofferenze, hanno consentito le riaperture. Sono stati realizzati e prodotti in un tempo così breve e in quantità così grandi come mai era accaduto nella storia. Anche questo è in larga misura merito della ricerca”.

Direttore della Bayer ammette: i vaccini a mRna sono terapie geniche

“La ricerca ha mostrato la sua indispensabilità”, si è registrata “una larga adesione alla campagna di vaccinazione, che ha visto la quasi totalità degli italiani comprendere la necessità di proteggersi e di proteggere, vaccinandosi, la libertà e le opportunità proprie e degli altri”. E nella lotta al Covid “la scienza è chiamata ancora ad intervenire, anche per fornire informazioni e conoscenze” ha affermato il presidente della Repubblica.  adnkronos

Le peggiori atrocità del XX secolo perpetrate in nome della scienza

Condividi