Partecipa a corteo No green pass, assessore rimosso nel Cremonese

trieste no green pass
foto Ansa

Filippo Bongiovanni (Lega), sindaco del Comune di Casalmaggiore (Cremona), ha revocato il mandato all’assessore alle Politiche sociali Gianfranco Salvatore. La decisione dopo che l’uomo era finito nella bufera per aver preso parte a una delle manifestazioni No vax a Trieste. L’ormai ex assessore era stato inquadrato dalle telecamere del Tg regionale tra la folla senza mascherina.

Salvatore, che si dice contrario sia alla vaccinazione sia ai tamponi, parla di “ricatto discriminante”. “Non essendo vaccinato e non sottoponendosi al tampone – spiega il primo cittadino della cittadina in provincia di Cremona – non può svolgere con efficacia e puntualità il suo compito. E per questo, in accordo con la maggioranza, ho deciso di revocargli la delega“.

L’assessore rimosso

“Sì, a Trieste sono andato convintamente – aggiunge Salvatore -. Io non mi sono vaccinato ma quello che contesto in assoluto è il Green pass, uno strumento ricattatorio usato dallo Stato per metterti comunque in un angolo. A Trieste ho incontrato persone assolutamente straordinarie per dignità e confesso che quando ho visto utilizzare gli idranti contro i manifestanti mi sono convinto che la democrazia ormai è finita”.  tgcom24.mediaset.it

Condividi