Corteo Cgil, Sgarbi: “Ridicola passerella. C’era anche Di Maio”

Sgarbi corteo cgil

Vittorio Sgarbi commenta il corteo  Cgil – “Triste che la CGIL si sia prestata a squallida strumentalizzazione alla vigila del ballottaggio di Roma. Ridicola passerella politica che con il lavoro non ha nulla a che fare. C’era anche Luigi Di Maio, uno che ha passato la sua vita a schivarlo, il lavoro”. Questo il tweet di Vittorio Sgarbi a proposito della manifestazione indetta dalla Cgil dopo l’assalto alla sede del sindacato da parte di alcuni appartenenti a Forza Nuova. (Lamorgese nei guai. Dossier conferma: assedio alla Cgil fu “permesso”)

Corteo Cgil alla vigilia del voto

Per Sgarbi è inaccettabile che una manifestazione si svolga alla vigilia del voto politico sul sindaco di Roma, concetto ribadito più volte negli ultimi giorni. Si strumentalizza, secondo il critico d’arte, per dare contro a Fratelli d’Italia in vista del ballottaggio tra Enrico Michetti e Roberto Gualtieri. E non perde, ovviamente e sempre Sgarbi, l’occasione per attaccare uno dei suoi bersagli preferiti: il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, presente alla manifestazione indetta dalla Cgil.

Vittorio Sgarbi è candidato nella Lista Civica Michetti come assessore alla Cultura e questo sarà il suo ruolo in caso di vittoria del centrodestra al ballottaggio. Ma alla vigilia del voto ha voluto dire il suo punto di vista sulla questione. Una questione per lui politica e ha deciso di attaccare la Cgil. Le polemiche certo non mancheranno. liberoquotidiano

Condividi