Cambio d’abito nella sede Cgil “per interpretare il ruolo di fascisti”

Carlo Freccero: “Ogni manifestazione No Green Pass è volutamente infiltrata. E, come ci ricorda la celebre la frase di Cossiga, basta infiltrare una manifestazione per screditarla. Poi c’è un altro grave episodio da chiarire: il manifestante che nei corridoi della sede Cgil si cambia d’abito per interpretare il ruolo del fascista“
In realtà sono più di uno, ecco il video a cui si riferisce Freccero.

Condividi

 

4 thoughts on “Cambio d’abito nella sede Cgil “per interpretare il ruolo di fascisti”

  1. Credo anzi sono sicuro che tutto ciò che è accaduto alla manifestazione pacifica e l’occupazione della sede CGIL sia stato organizzato da Landini Maurizio, che ha trascorsi da giovane nei centri sociali,inutile che faccia la vittima, lui il mandante avrà consegnato lui le chiavi della sede

  2. Trovo nella testa solo pensieri che non mi rilassano e no eppure mi convincono , soprattutto a proposito del ….” cambio d’abito”
    Ahimè ….Ahinoi… Ahi tutti…

  3. Povero Paese siamo in buone mani. Non possiamo fidarci nemmeno delle istituzioni? Se così a chi ci dobbiamo rivolgere? Povera Italia nostra come ti hanno ridotta!

  4. che schifo,schifosa CGIL( e soprattutto il dirigente d’accatto landini) che è campata lautamente per 80 anni sulle nostre braccia di lavoratori e pensionati!!!!
    per generazioni li abbiamo mantenuti.
    ho voluto personalmente portare la tessera e stracciargliela sul muso,ma mon mi hanno fatto entrare per il maledetto verde passi.
    annullerò per mai la tessera.

Comments are closed.