Polonia, UE non può imporre agli Stati leggi incompatibili

polonia Mateusz Morawiecki

10 OTT – “Il ruolo dell’Unione Europea è sostenere lo sviluppo dei Paesi, senza imporre loro idee contrarie alla loro storia e identità e senza imporre loro soluzioni legali che siano incompatibili con il loro ordinamento giuridico”: così il primo ministro della Polonia Mateusz Morawiecki, in un videomessaggio trasmesso durante la convention nazionale degli ultranazionalisti spagnoli di Vox.

“Non possiamo lasciare questo aspetto nelle mani di chi non comprende che l’unità non è omologazione. Dobbiamo proteggere le differenze delle comunità nazionali, perché da queste diversità dipende la forza del nostro continente”, ha aggiunto il premier polacco.

“L’Europa è la nostra casa comune, dove vivono nazioni differenti e ognuna deve avere garantito uno sviluppo sovrano”, è un altro dei passaggi del videomessaggio del premier polacco alla convention di Vox. (ANSA).

Condividi