Manca il 50% del personale, Polizia agli sgoccioli

polizia

COMUNICATO STAMPA – Da quasi un ventennio il Sindacato Polizia Forza Democratica lotta affinchè tutti gli Uffici della Polizia di Stato, a partire dai Commissariati di provincia, possano avere la giusta dotazione di personale e mezzi. Dalla scomparsa dei Dirigenti e con l’insediarsi dei Manager, tutti i “warning” lanciati continuamente sulle gravi carenze di personale e mezzi si sono, purtroppo, concretizzati.

Oggi tutti i Commissariati ed Uffici sono carenti di quasi il 50% del personale e quel che ne rimane deve assicurare l’operatività totale, insomma ogni poliziotto deve lavorare per due o tre poliziotti.

Dopo questa assurda moltiplicazione dei compiti, vista la cronica carenza che si aggraverà ancor di piu’ nei prossimi anni, abbiamo tutti assistito all’orrore inimmaginabile e continuo della chiusura degli Uffici di Polizia.

Ma la Polizia di Stato, di fronte a questa catastrofe, aveva i suoi motti, insieme tra la gente, con la gente, per la gente e l’ultima #essercisempre.

Tutto questo a scapito della salute di questi Poliziotti che subiscono di tutto, dalle violenze fisiche a quelle psichiche, all’essere costretti anche a vedersi negato un recupero riposo per poter stare con la famiglia, alla continua spada di Damocle rappresentata dalla mancanza di tutele, come per le cd. “regole di ingaggio” che li salverebbero da inutili calvari giudiziari che, economicamente, li mettono in ginocchio oltre alla infinita gogna mediatica che arreca anche gravi e profonde sofferenze psicologiche alle rispettive famiglie.

Oggi, purtroppo, siamo messi peggio di quando nel 1987 fu bandito ed ampliato un Concorso per l’assunzione emergenziale di quasi quindicimila Poliziotti perché la carenza di Poliziotti minava l’espletamento dei servizi ordinari.

Occorre, con somma urgenza, bandire un Concorso Straordinario di almeno ventimila Allievi Agenti per garantire la sicurezza nelle Città ed anche per potere presentare una semplice denuncia in Commissariato.

Nell’intanto, stante anche la folle decisione di eliminare il servizio di leva, che garantiva una sufficiente immissione di Agenti, appare, ormai, inutile la figura del VFP (Volontario in Ferma Prefissata) nelle Forze Armate per poi passare nelle Forze di Polizia.

Siamo, ormai, in emergenza e questi VFP è meglio impiegarli direttamente nella Polizia di Stato per coprire i profondi vuoti di personale che si sono formati grazie alla devastante gestione Manageriale della Polizia di Stato che mai potrà essere come una Azienda Privata.

La sicurezza è una cosa seria, non si puo piu’ andare avanti a sfasciare e chiudere gli Uffici, a caricare di stress spaventosi i pochi Poliziotti rimasti con la moltiplicata possibilità di commettere un errore e questo errore, per la mancata tranquillità, serenità e lucidità, sarà l’interminabile calvario mediatico-giudiziario che colpirà anche la sua famiglia.

Oggi l’emergenza è garantire Sicurezza ai Cittadini, non avere il triplo di Prefetti e Dirigenti, una marea di manager che in proporzione sono più di chi sta in strada a rischiare la vita.

E’ urgente togliere il controllo del territorio alla micro e macro criminalità, occorre assicurare l’attività di prevenzione nel territorio delle Città che da mezzanotte alle otto sono in balìa della criminalità.

Bisogna aumentare del 50% il numero dei Poliziotti all’interno di ogni Commissariato e in ogni altro Ufficio assicurando anche le tutele come per le ancora inesistenti regole di ingaggio, basta mandare allo sbaraglio i Poliziotti rimasti !

Napoli, 05 ottobre 2021 La Segreteria Nazionale
www.pnfdnazionale.it

Condividi