Covid, Svizzera: 50 franchi a chi convince un amico a vaccinarsi

pro vax vaccino contare gli anticorpi

Il governo svizzero vuole dare 50 franchi a chi convince un’altra persona a vaccinarsi contro il covid-19. L’iniziativa fa parte di una campagna per aumentare le vaccinazioni presentata oggi dall’esecutivo, che dovrà essere approvata il 13 ottobre.

L’idea è quella di “una offensiva di vaccinazione” di una settimana in tutto il paese, preceduta da una campagna di informazione. Professionisti della salute e 1700 consulenti offriranno informazioni per telefono, sui social e di persona. Per aumentare la quota di vaccinati, l’esecutivo vuole andare a cercare direttamente le persone nelle valli, nelle piazze di paese, sui luoghi di lavoro, sui campi di calcio, davanti alle università, nei centri commerciali o all’entrata delle discoteche. Per farlo, ha spiegato oggi il ministro della Salute Alain Berset, oltre ai 50 bus oggi a disposizione, sono previste altre 170 unità mobili di vaccinazione supplementari.

Con il 57% di persone completamente vaccinate tra la popolazione residente, la copertura vaccinale della Svizzera è tra le più basse in Europa, ha ricordato Berset.

La possibilità di farsi vaccinare rimane una libera scelta di ognuno, una scelta personale che il Consiglio federale rispetta”, ha precisato Berset, sottolineando però che l’immunizzazione è “il solo mezzo, oltretutto estremamente efficace, per porre un termine alla pandemia”.  ADNKRONOS

Condividi