Obbligo vaccinale, Ema frena: “Vaccini ancora sperimentali”

ema vaccini sperimentali

Vaccini ancora sperimentali – La notizia è stata fornita dal quotidiano “Il Giornale” il quale riporta una fonte Ema che riferisce la possibilità di dare il via libera all’autorizzazione per la commercializzazione di Pfizer e Moderna non prima di un paio d’anni. I vaccini, quindi, restano sperimentali e non sarà possibile, di conseguenza, imporne l’obbligo.

L’autorizzazione per la commercializzazione non avverrà quindi prima del 2023, quando ci sarà la “Chiusura del follow-up”, anche se si punterebbe ad una anticipazione di qualche mese utilizzando i dati parziali della sperimentazione.

In particolare, Pfizer, riferisce il quotidiano, si è impegnata a concludere lo studio di fase 3 tra ben 28 mesi circa.

Moderna invece, per la fine degli studi, anticipa di un anno la concorrente: dicembre 2022.

L’ok finale potrebbe essere anticipato anche di mesi ma solo se, precisano in Ema, “tutti i problemi di produzione saranno essere risolti“.

Smontate le dichiarazioni di Bassetti

Green pass – diventa al momento l’unico strumento a disposizione degli Stati. In Italia, oltre alla classe docente e al personale della scuola, si punta ad un obbligo del certificato anche per altre categorie: Statali, camerieri e autisti.

Già dal 4 ottobre potrebbe arrivare una norma che ne estenda l’obbligo, per esplicita volontà di Mario Draghi.  www.orizzontescuola.it

Condividi