Letta (antifascista Pd): No Galeazzo Bignami alla Festa dell’Unità

ROMA, 26 AGO – “Galeazzo Bignami non è il benvenuto alla Festa dell’Unità. Crediamo nel confronto delle idee. E le riforme istituzionali per definizione si discutono con tutte le forze politiche. Ma tra la nostra comunità chi inneggia al nazismo non può avere accoglienza”.

Così fonti del Nazareno confermano lo stop del segretario Pd Enrico Letta alla partecipazione del deputato Fdi Galeazzo Bignami alla kermesse di Bologna.
Ieri era scoppiata una polemica anche sui social per una foto del 2006 che ritraeva l’esponente di Fdi con una divisa nazista (ad una festa di addio al celibato, ndr). (ANSA).

“Utilizzare strumentalmente foto private del 2005 e già note da anni per escludere Galeazzo Bignami dalla festa dell’Unità soltanto adesso che milita in Fratelli d’Italia, dopo averlo ospitato quando militava in Forza Italia, è un gesto ipocrita che denota miopia politica e lascia emergere tutta l’ottusità di una forza che di democratico ha solo il nome. Il Pd è lontano anni luce da chi, come Fratelli d’Italia e la generazione Atreju, sa che non c’è democrazia senza confronto e senza dibattito tanto che alla festa organizzata da Giorgia Meloni da sempre si invitano e si rispettano tutti a cominciare proprio dagli avversari politici che negli anni hanno accettato numerosi di essere nostri ospiti”.

Così in una nota i deputati di Fratelli d’Italia, Carolina Varchi e Salvatore Deidda intervenendo sulla polemica per l’invito del deputato di FdI a un dibattito alla festa nazionale dell’Unità previsto il 9 settembre a Bologna.
FdI ha inoltre rimarcato come “alla nostra festa di Atreju sono passati nell’ordine: Bertinotti, D’Alema, Veltroni, Violante, Conte e perfino Vauro. Chi è convinto delle proprie idee non ha paura del confronto”, ha concluso Michele Barcaiuolo, coordinatore del partito in Emilia-Romagna. (ANSA).

Condividi