L’umanità è ormai divisa in due tra televisoristi e non televisoristi

campagna vaccino

di Massimo Viglione – I gassinisti e i veri eroi di oggi. L’umanità è ormai divisa in due
La reazione contro il totalitarismo gassinista (nel senso anche dei lager che ci stanno preparando) di massa si sta allargando a macchia d’olio.
Sia a livello quantitativo che qualitativo: sempre più medici, scienziati, ma finanche magistrati, giuristi, costituzionalisti, intellettuali, e perfino vescovi, si stanno schierando contro.
Sempre più esercenti non sono più disposti a piegarsi e a rovinarsi inutilmente.

E’ di ieri la notizia, data direttamente dal CEO di Gardaland, che in soli due giorni di passo verde la presenza è calata del 38%!!!
Magno gaudio!
La coscienza dei gassinisti diviene ogni giorno più pesante, come la loro mascherina intrisa di sudore e germi.

Ma non solo di quelli schierati: anche di tutti quei “moderati”, “professionisti seri”, conservatori, che tacciono sul tema, per non perdere guadagni, prospettive di carriera, consensi.
Per non apparire “divisivi”: come fanno con la fede, così fanno con la politica e così fanno sulla salute dei loro simili.
Il loro silenzio opportunistico, magari mascherato da “pacificità”, è più sporco delle mascherine che portano.
Soprattutto dinanzi a chi ha perso il lavoro o rischia di perderlo per rimanere coerente e libero!

I veri eroi di oggi.
I veri meritevoli di consensi sono coloro che ogni giorno sono “divisivi”, perché si espongono per la libertà e la salvezza di tutti, rischiano il lavoro, l’isolamento, e forse pure qualcosa di peggiore.
Sono questi che dovete seguire, aiutare, sostenere, non i “moderati” che vogliono la “pace” del loro vantaggio mentre un mostro immenso vuole divorarci.

Umanità è ormai divisa in due

L’umanità è ormai divisa in due: ma questa divisione non è tanto tra gassinisti e non gassinisti, ma tra televisoristi e non televisoristi.
I primi vivono credendo ai media e ai politici. E non parlo solo della massa “televisorata”, ma anzitutto proprio degli intellettuali che sparano sentenze dando per scontate le menzogne del Leviatano, ovvero proprio ciò che dovrebbe essere invece smentito con tutta evidenza, se solo si avesse un briciolo di onestà interiore.
I secondi, invece, ragionando con libertà sulla verità.
E questi, cominciano ad accrescersi di numero.
Giorno dopo giorno.
Magari anche grazie passo verde.

Prof. Massimo Viglione

Condividi