Ricoverato in terapia intensiva per Covid dopo il vaccino, si lancia dal terzo piano

Ricoverato in terapia intensiva per Covid dopo il vaccino

Palermo – Un uomo si è suicidato all’Unità di Terapia intensiva respiratoria Covid dell’ospedale ‘Cervello’, lanciandosi dal terzo piano. Si tratta di un 64enne che aveva ricevuto la doppia dose di vaccino ma con un problema di salute che ha reso complicata l’immunizzazione ed anzi prendendo il Covid. Lo scrive il giornale locale https://itacanotizie.it

Grande dolore e sconforto tra il personale sanitario e i familiari dell’uomo, subito informati della vicenda su cui indagano gli inquirenti.

Questa la nota dell’ospedale: “Nelle prime ore del mattino un paziente ricoverato in terapia subintensiva respiratoria per malattia da SARS CoV2 si è suicidato defenestrandosi dal 3 piano. La tragedia si è consumata in pochi secondi nonostante la prontezza degli operatori sanitari il cui intervento non ha potuto scongiurare il triste epilogo. La direzione strategica esprime vivo cordoglio ai famigliari. Sul punto sono in corso le valutazioni di rito delle autorità preposte. Nel massimo rispetto della dolorosa vicenda umana e della privacy delle persone coinvolte l’azienda non fornirà altri particolari”.

Condividi