Governo valuta obbligo green pass anche per scuola e servizi

obbligo green pass

Il green pass è pronto a essere esteso ancora. Prima del 5 agosto e prima della pausa estiva, si terrà un incontro di maggioranza in cui si decideranno i prossimi passi del contrasto al Covid. E il contenuto della misura sarebbe appunto ampliare l’estensione dell’obbligo del green pass.

Obbligo green pass

“Centrale è innanzitutto la scuola, in cima alle priorità di Mario Draghi. È probabile che si imponga l’obbligo, anche se forse soltanto per le Regioni con più “no vax”. Ma non basta”, avverte Repubblica. “L’esecutivo dovrebbe estendere il Green pass anche ai lavoratori impiegati nei settori dove il passaporto è già previsto, dai ristoranti a stadi e musei, probabilmente dal 20 agosto. Possibile inoltre che si fissi un incontro con aziende e sindacati per ragionare di come favorire la vaccinazione tra gli impiegati nel privato. Infine, è possibile che si imponga la data di metà settembre per il lasciapassare nei trasporti”.

Letta: obbligo vaccinale insegnanti? Sì, basta dad priorità è presenza

“Sì, basta Dad, la priorità è il ritorno a scuola in presenza”. Risponde così il segretario del Pd, Enrico Letta, in un’intervista al ‘Corriere della sera’ oggi in edicola, alla domanda se per scongiurare il ritorno della didattica a distanza sia necessario prevedere l’obbligo vaccinale per gli insegnanti.

“Dai dati Invalsi viene il peggiore allarme – spiega -. Rispetto a Francia e Grecia è necessario alzare il livello del messaggio e della reazione europea. Il Pd è per la massima responsabilità, favorevole al green pass a scuola, nelle aziende, sui treni e sugli aerei. Servono regole coordinate con l’Europa, perché nei mesi scorsi ogni Paese ha fatto per conto suo e questo non va bene”. affaritaliani.it

Condividi