Rivolte in Sudafrica, schierato l’esercito

Rivolte in Sudafrica

JOHANNESBURG, 12 LUG – Rivolte in Sudafrica: l’esercito ha annunciato oggi lo schieramento dei propri soldati in due province, una delle quali ospita Johannesburg, per aiutare la polizia a contrastare i saccheggi e gli attacchi incendiari contro le attività economiche.

“La Forza nazionale di difesa sudafricana ha cominciato processi di pre-schieramento in linea con la richiesta di assistenza ricevuta…per supportare le agenzie delle forze dell’ordine schierate rispettivamente nelle province di Gauteng e KwaZulu-Natal con l’obiettivo di sedare i disordini che hanno attanagliato entrambe le province negli ultimi giorni”, ha detto l’esercito in un comunicato.

Rivolte in Sudafrica dopo l’arresto di Zuma

Le violenze sono scoppiate dall’arresto dell’ex presidente Jacob Zuma, condannato a 15 mesi di carcere dalla Corte costituzionale per essersi rifiutato di comparire davanti alla commissione d’inchiesta anti-corruzione che indaga su presunte frodi sotto il suo mandato presidenziale. Il 79enne rimane infatti popolare, specialmente nella sua provincia nativa di KwaZulu-Natal. (ANSA).

Condividi