La serietà degli anticomplottisti…

anticomplottisti

di Massimo Viglione – Mi permetto di far sommessamente notare che le basi concettuali della certezza granitica di coloro che ancora si attardano, a un anno e mezzo dall’inizio di questa follia, ad accusare, con seria prosopopea o ironicamente, gli altri di “complottismo”, trovano il proprio incomparabile e indistruttibile sostegno… in tutto quello che dicono ogni giorno i virologi di regime, i politici, Speranza, Bergoglio, Bassetti e tutto il sistema mediatico nazionale e internazionale.

Si può immaginare una solidità razionale più compatta di questa?

Anticomplottisti, l’aspetto più sconvolgente

Ironia a parte, l’aspetto più sconvolgente (è la parola più idonea) rimane il fatto che per costoro, tutti, nessuno escluso, la realtà delle cose rimane del tutto impermeabile:
che si tratti dell’assenza di pandemia,
delle follie totalitarie,
della distruzione dell’economia e del lavoro,
della monadizzazione dell’essere umano,
della morte della libertà personale,
del fatto che un numero sempre crescente e assolutamente professionalmente qualificato di scienziati, virologi, esperti, inizino – o lo fanno da sempre – a denunciare la pericolosità dei sieri improvvisati che vengono iniettati nei corpi di interi popoli,
del fatto che queste denunce trovino quotidianamente conferma nella morte dei vaccinati (per ora solo l’aspetto più eclatante del problema in sé),
del fatto che le cosiddette “Varianti” annullano l’utilità di ogni presunto vaccino,
del fatto che la campagna vaccinale mondiale sia promossa e voluta dai potentati della finanza internazionale che mirano dichiaratamente all’eliminazione di gran parte dell’umanità,
del fatto che chi protesta viene censurato, in maniera sempre più invasiva, dai poteri di questo mondo,
del fatto che si sta attuando una vera e propria rivoluzione antropologica,
del fatto che esistono cure mediche alternative che rendono del tutto inutili i vaccini e i ricoveri, ma che vengono boicottate fin dai primi giorni,
del fatto che i medici che lo dicono vengono licenziati mentre i medici che si sottomettono al vaccinismo di massa vengono pagati…

E potremmo continuare ancora a lungo…
Tutto questo, e molto altro, a loro, non tange.
Loro sono seri, professionali, mica complottisti!

Loro basano le loro accuse e certezze su Speranza, Bergoglio e Bassetti.
Mentre noi siamo complottisti.
Perché vediamo e denunciamo la realtà.

prof. Massimo Viglione

Viglione incontri acetaia

Condividi