UE: coordineremo i ricollocamenti volontari dei migranti Ocean Viking

UE ricollocamenti volontari dei migranti

La Commissione europea si aspetta di ricevere una richiesta dell’Italia di coordinare le offerte da parte di diversi Paesi Ue per i ricollocamenti dei migranti soccorsi in mare dalla nave Ocean Viking e sbarcati oggi nel porto di Augusta, in Sicilia. Lo ha detto oggi a Bruxelles il portavoce per gli Affari interni e l’Immigrazione della Commissione, Adalbert Jahnz, rispondendo alle domande dei giornalisti durante il briefing quotidiano per la stampa.

Ricollocamenti volontari dei migranti

“Accogliamo con favore la decisione dell’Italia di rendere disponibile un porto sicuro per lo sbarco” dei 572 migranti, ha detto il portavoce, aggiungendo che “la Commissione è pronta a coordinare” le offerte di ricollocamenti volontari da parte degli altri Stati membri, nel quadro del meccanismo previsto dalla “Dichiarazione di Malta” del settembre 2019.

“Facciamo appello a tutti gli Stati membri – ha sottolineato Jahnz – affinché partecipino ai ricollocamenti volontari e offrano solidarietà e condivisione delle responsabilità nella gestione dell’immigrazione nell’Ue”.

Ricollocamenti volontari, non ci sono offerte

Il portavoce ha poi precisato che “in questa fase non ci sono state ancora offerte di ricollocamenti dei migranti”, anche perché, ha concluso, dall’Italia “non abbiamo ancora ricevuto la richiesta di coordinare i ricollocamenti”.  askanews

Condividi