Terrorismo in Africa: 7.108 attentati e 12.519 vittime nel 2020

terrorismo

Terrorismo in Africa: inaugurato a Rabat un nuovo ufficio delle Nazioni Unite per l’antiterrorismo e la formazione, come centro di formazione per costruire capacità antiterrorismo e rafforzare la cooperazione nel continente africano. Secondo il ministero degli Esteri marocchino, l’ufficio svilupperà e fornirà programmi di formazione specializzati in materia di antiterrorismo e forze dell’ordine agli Stati membri dell’Africa settentrionale e subsahariana, con un focus iniziale sulla regione del Sahel.

Parlando durante la cerimonia di inaugurazione, il ministro degli Esteri marocchino Nasser Bourita ha affermato che questo “rientra naturalmente nella vocazione e nell’impegno del Marocco verso l’Africa”.

Terrorismo in Africa

Bourita ha affermato che in Africa sono stabiliti quattro grandi gruppi terroristici, con una dozzina di gruppi affiliati, attivi in più di 25 Paesi africani. Il continente non è solo il nuovo terreno per il ritorno dei terroristi stranieri, ma è anche diventato una patria per i terroristi, che, solo l’anno scorso, hanno perpetrato circa 7.108 attentati e causato 12.519 vittime, ha aggiunto.

L’impatto economico del terrorismo in Africa negli ultimi 10 anni è stato di 171 miliardi di dollari, ha affermato. Vladimir Voronkov, sottosegretario generale dell’Ufficio antiterrorismo delle Nazioni Unite, parlando in videoconferenza, ha affermato che l’ufficio aiuterà i Paesi africani, in particolare nell’Africa occidentale e nel Sahel, a sviluppare le proprie capacità nella lotta ai gruppi terroristici. https://www.agi.it

Condividi