Nuova Via della Seta, Di Maio a colloquio con l’omologo cinese

Di Maio via della seta

Nuova Via della Seta – Pechino auspica che l’Europa “aderisca all’autonomia strategica, pratichi un vero multilateralismo e promuova la stabilità e lo sviluppo a lungo termine” delle relazioni con la Cina. Lo ha detto il ministro degli esteri cinese Wang Yi in un colloquio telefonico con Luigi Di Maio, parlando dei rapporti tra Pechino e la Ue. Wang ha detto di sperare anche che l’Italia svolga un ruolo costruttivo in tal senso.

Nuova via della seta (Belt and road)

La Cina è disposta a lavorare con l’Italia- “Per intensificare la comunicazione strategica, consolidare la fiducia reciproca strategica e liberarsi di tutte le distrazioni”. Yi ha affermato che Pechino è disposta a condurre scambi più stretti ad alto livello, facilitare gli scambi di personale e promuovere la costruzione congiunta della Nuova via della seta (Belt and road) con l’Italia.

grillo in visita all'ambasciata cinese

Nel resoconto dei media ufficiali cinesi, Yi ha inoltre esortato le due parti a rafforzare la cooperazione in settori come l’innovazione scientifica e tecnologica, l’aerospazio, l’energia pulita, l’economia digitale e i mercati di terze parti e a spingere la cooperazione reciprocamente vantaggiosa per maggiori risultati e per dare insieme slancio alla ripresa economica globale.

“Di fronte a sfide globali senza precedenti tutti i paesi dovrebbero insistere sulla cooperazione invece di incitare alle divisioni, rispettarsi l’un l’altro invece di lanciare attacchi politici e assumersi le dovute responsabilità invece di sottrarsi a loro o spostare le colpe”, ha concluso il ministro cinese. – www.rainews.it

Condividi