Proroga stato d’emergenza, Lamorgese: dipende dai vaccini

lamorgese cordone di polizia

Stato d’emergenza, Lamorgese: dipende dai vaccini. “Si vedrà nei prossimi giorni, perché ovviamente vedremo come va anche il piano di vaccinazione”. Così il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, ha risposto alle domande dei giornalisti sull’eventuale proroga dello stato d’emergenza per la situazione sanitaria in corso, a margine dell’incontro organizzato all’Ambasciata d’Italia presso la Santa Sede sul tema: “Governare le migrazioni. La buona pratica dei corridoi umanitari”.

Dipende dai vaccini

Secondo quanto appreso, l’esecutivo avrebbe comunque intenzione di prorogare lo stato di emergenza, che scade il 31 luglio 2021, fino al 31 dicembre. Secondo fonti “autorevoli” di Palazzo Chigi per le quali la proroga sarebbe “certissima”, “L’emergenza sanitaria a luglio non sarà finita – spiegano – come è evidente. E non sarà conclusa neppure la fase più intensa della campagna vaccinale. In più, ci sarà da affrontare la situazione che seguirà alle vacanze estive e garantire una ripartenza ordinata e sicura a settembre-ottobre. Insomma, abbiamo davanti mesi complicati, senza contare che c’è il rischio delle varianti”.

Motivi che spingerebbero il premier a non privarsi di quei poteri straordinari con cui fronteggiare la pandemia. Grazie allo stato d’emergenza il governo potrà infatti adottare altri Dpcm dopo il 31 luglio, comprese eventuali nuove restrizioni se – come è accaduto lo scorso anno- i contagi dovessero tornare a impennarsi dopo le vacanze estive.

Condividi