Pd e M5s: Bella ciao come ‘inno istituzionale’ del 25 aprile

bella ciao

Bella Ciao ‘inno istituzionale’ del 25 aprile, va eseguita dopo l’inno di Mameli nelle celebrazioni ufficiali della festa della Liberazione. E’ uno dei punti previsti dalla proposta di legge depositata alla Camera. La canzone popolare ‘Bella ciao’ è da sempre associata al periodo della Resistenza e alla festa della Liberazione del 25 aprile.

Questo canto ha avuto una genesi più complessa di quanto si possa immaginare ed è giunto fino ad essere considerato un inno che è “espressione popolare dei più alti valori alla base della nascita della Repubblica”, sottolineano i deputati, prevalentemente Pd, che, in una proposta di legge depositata alla Camera, chiedono il riconoscimento di ‘Bella ciao’ e la definizione di disposizioni riguardanti la sua esecuzione nelle cerimonie ufficiali per la festa del 25 aprile.

Bella ciao, di chi è l’niziativa

L’iniziativa è di Fragomeli, Verini, Fiano, Fassino, Benamati, Boldrini, Bruno Bossio, Carla Cantone, Cenni, Ciagà, Ciampi, De Menech, Frailis, Incerti, La Marca, Lattanzio, Gavino, Manca, Miceli, Morassut, Mura, Pagani, Ubaldo Pagano, Pellicani, Pezzopane, Pizzetti, Prestipino, Rossi, Stumpo, Zardini. Oltre a questi dem, ci sono anche Michele Anzaldi e Massimo Ungaro, di Italia viva, Alberto Manca dei Cinque stelle, Nicola Stumpo di Leu.

Con questa proposta di legge, la numero 3035, “si intende riconoscere finalmente l’evidente carattere istituzionale a un inno che è espressione popolare – vissuta e pur sempre in continua evoluzione rispetto ai diversi momenti storici – dei più alti valori alla base della nascita della Repubblica”. La pdl si compone di un solo articolo, diviso a sua volta in due commi.

“Nello specifico, pertanto, con l’articolo 1, comma 1, si prevede il riconoscimento da parte della Repubblica della canzone ‘Bella ciao’ quale espressione popolare dei valori fondanti della propria nascita e del proprio sviluppo. Il comma 2 dello stesso articolo stabilisce, inoltre, che la canzone ‘Bella ciao’ sia eseguita, dopo l’inno nazionale, in occasione delle cerimonie ufficiali per i festeggiamenti del 25 aprile, anniversario della Liberazione dal nazifascismo”.

Di seguito è riportato il testo della proposta di legge: Art. 1.1. La Repubblica riconosce la canzone ‘Bella ciao’ quale espressione popolare dei valori fondanti della propria nascita e del proprio sviluppo. 2. La canzone ‘Bella ciao’ è eseguita, dopo l’inno nazionale, in occasione delle cerimonie ufficiali per i festeggiamenti del 25 aprile, anniversario della Liberazione dal nazifascismo. adnkronos

Condividi

 

One thought on “Pd e M5s: Bella ciao come ‘inno istituzionale’ del 25 aprile

  1. DON LORENZO MILANI: Il comunismo è la mediazione e l’organizzazione politica del male, al fine di consentire, ad una classe dirigente parassitaria e brutale, la gestione di ogni forma di potere sulle spalle degli ultimi”

Comments are closed.