Con i materassi in spalla, Rom occupano immobili abusivamente

Rom occupano immobili abusivamente

di Francesca Galici – Milano: Rom occupano immobili abusivamente. La situazione delle periferie  è sempre più complicata. La propaganda dell’amministrazione comunale sugli interventi effettuati per risanare gravi situazioni si risolve spesso in una bolla di sapone, come dimostrano i reportage effettuati dal consigliere comunale ed europarlamentare della Lega Silvia Sardone. Di recente, l’esponente leghista ha documentato la situazione di via Medici del Vascello, quartiere Merezzate-Santa Giulia, periferia sud-est di Milano.

“Negli enormi edifici abbandonati di via Medici del Vascello sono in corso delle occupazioni abusive da parte di rom, con tanto di materassi, che puntualmente spaccano i lucchetti messi dalle proprietà per introdursi senza problemi“, ha scritto in una nota Silvia Sardone, portando a conoscenza di una situazione di cui i cittadini della zona si lamentano da tempo. Questo è un quartiere fantasma, dove l’amministrazione si dimentica spesso di intervenire e, quando lo fa, non è così incisiva come dovrebbe.

Rom occupano immobili abusivamente

Non era certo difficile prevedere quanto sta accadendo: “Dopo lo sgombero del vicino campo rom irregolare di via Bonfadini avevo paventato la possibilità, nemmeno poi così tanto remota, che alcune famiglie potessero occupare questi immobili dismessi e degradati. Nella vicina ex Intendenza della Finanza e in altri edifici di via dei Pestagalli funziona già così: ci sono stata per un sopralluogo e ho trovato mini-appartamenti, refurtiva varia e sporcizia“.

Una pratica diffusa, che secondo Silvia Sardone deriva dal fatto che “il Comune di Milano, anche quando sgombera non riesce a garantire la sicurezza dei quartieri perché pensa che il suo lavoro sia finito lì, mentre invece serve presidio del territorio a tutela della legalità. Dopo questa mia ennesima denuncia mi auguro che il sindaco Sala e la sua giunta intervengano subito per sanare la piaga dell’abusivismo che tiene in scacco l’intero quartiere tra via Zama e Rogoredo“.

L’esasperazione dei cittadini in regola è palpabile. La paura di un incremento della criminalità, che si insinua tra le pieghe delle comunità che vivono senza controllo, è tanta. ““È davvero scandaloso che il Comune di Milano faccia finta di nulla e cerci di nascondere la sabbia sotto il tappeto”, ha commentato Davide Ferrari Bardile, referente di alcuni comitati cittadini. E ci hanno provato, i cittadini, a far sentire la loro voce: “Più volte abbiamo segnalato episodi di illegalità e occupazioni abusive ma non siamo mai stati ascoltati. Se è questa la considerazione del sindaco e della sua giunta allora non ci siamo proprio”.

Perentoria la conclusione di Davide Ferrari Bardile: “Chiediamo lo sgombero degli abusivi e la messa in sicurezza totale degli immobili dismessi tra via Medici del Vascello e via dei Pestagalli per evitare nuove intrusioni. Attendiamo risposte dal Comune”.  www.ilgiornale.it

Condividi