Protesta dei migranti, occupato ponte a Firenze: «Restiamo qui finché non avremo una casa»

Continua la protesta dei migranti somali che martedì mattina sono stati sgomberati dall’occupazione di un palazzo in via Baracca. Una settantina di loro ha trascorso la notte, in segno di protesta, sul ponte Enzo Ferrari, sopra il Mugnone a due passi da Piazza Puccini. «Restiamo qui finché non avremo una casa» dicono all’unisono. Quasi tutti rifiutano l’accoglienza temporanea. «Vogliamo un alloggio dignitoso, vogliamo stare tutto insieme». – Video di Jacopo Storni /CorriereFiorentino Tv

Protesta dei migranti: non abbiamo soldi per l’affitto

Alcuni lavorano come giardinieri, altri come facchini per cooperative di volantinaggio. «Ma i sold i non bastano per pagare un affitto». Il ponte è chiuso alla circolazione, da una parte l’ingresso è sbarrato dalle camionette dei carabinieri e della polizia, dall’altro c’è la polizia municipale. Ripercussioni sul traffico nell’area attorno a piazza Puccini.

Condividi