Dossier Intelligence: potrebbero sbarcare in Italia 65mila migranti

migranti unhcr soccorso europeo

Dalle stime del governo e dalle informazioni dell’intelligence emerge un dato inquietante: quest’ anno potrebbero sbarcare in Italia 65mila migranti. “In maniera ottimistica”, si ritiene che quasi la metà, 30mila, potrebbero venire dalla Libia. Altri 20 mila dal Mediterraneo orientale, 15mila dalla Tunisia e 2mila dall’Algeria. Riporta il Giornale che in questo scenario le Ong sono pronte con la loro flotta in previsione anche di una estate caldissima per gli sbarchi.

La tedesca Sea Eye 4 si prepara a sbarcare in Italia con 414 migranti, tutti recuperati al largo della Libia. Malta non ha risposto alla loro richiesta di un porto sicuro. Quindi vuole arrivare in Italia. Il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando ha twittato: “Occorre adesso un porto sicuro. Palermo con il suo porto e in tutte le sue articolazioni sociali è pronta ad accogliere”. Matteo Salvini invece ha tuonato: “Fatemi capire. Una nave tedesca raccoglie 400 clandestini in acque libiche e maltesi, Malta rifiuta di assegnare un porto e questi si dirigono verso l’Italia. Difendere i confini non è un reato, è un dovere”.

Tant’è. Da gennaio le navi delle Ong hanno portato in Italia quasi 3mila migranti, il 30 per cento partiti dalla Libia. La Sea Eye 4 è arrivata nel Mediterraneo, dal cantiere tedesco di Rostock grazie alle donazioni della Chiesa cattolica. A Monaco, infatti, il cardinale Reinhard Marx, che in molti danno come possibile successore di Papa Francesco, finanzia da tempo le Ong tedesche del mare.

Tunisia: terrorista del Museo del Bardo in viaggio verso l’Italia

Se si sommano i migranti della Sea Eye 4 a quelli già sbarcati, le Ong hanno portato dall’inizio del 2021 in Italia 2.941 migranti. Fino a ieri erano arrivati in totale 13.358 clandestini.

Dalla Libia, fino al 15 maggio, sono state intercettate dalla Guardia costiera locale 8.377 persone e altre 8.634 hanno proseguito verso l’Italia. Il 30 per cento è sbarcato nel nostro Paese grazie alle navi delle Ong. Ma non c’è solo la Sea Eye.

La Geo Barents di Medici senza frontiere con bandiera norvegese sta per raggiungere il Mediterraneo. Aita Mari è al largo della Sardegna. Ocean Viking di Sos Mediterranee, è in quarantena Covid a Siracusa ma potrà salpare il 23 maggio. Open Arms si sta preparando per dirigersi verso la Libia. Sea Watch 3 è bloccata dalla Guardia costiera ad Augusta insieme alla Sea Watch 4. Ma attenzione, perché i migranti arrivano anche da soli, solo nei primi 17 giorni di maggio ne sono sbarcati in 4.290.  www.liberoquotidiano.it

Condividi