Ogni mese, 2 nuove moschee e 2 chiese distrutte: benvenuti in Francia!

chiese distrutte
basilica di Nantes

Di Angelica La Rosa – Se la chiesa tedesca sembra sempre più distante da Roma, quella francese è in fase di demolizione, in senso pienamente fisico. Secondo i dati diffusi da Edouard de Lamaze, presidente dell’Osservatorio del patrimonio religioso di Parigi, ogni mese due templi cristiani scompaiono per demolizioni, crolli o incendi, mentre nello stesso periodo vengono costruite due nuove moschee.

Sebbene le cifre siano controverse e in alcuni casi le indagini siano inconcludenti, si stima che due incendi di chiese su tre in Francia siano dolosi, per non parlare delle rapine e delle profanazioni di edifici religiosi, in media due al giorno.

Attacchi alle chiese cattoliche

Secondo il Central Criminal Intelligence Service francese, solo nel 2018 sono stati registrati 877 attacchi a luoghi di culto cattolici. “Questi numeri si sono quintuplicati in soli dieci anni”, ha detto Lamaze, spiegando che 10 anni primi, nel 2008, le chiese vandalizzate erano state 129.

In Francia ci sono circa 45.000 luoghi di culto cattolici, molti dei quali abbandonati. In Francia attualmente ci sono 2.500 moschee nel Paese, circa 5,7 milioni di musulmani, di cui il 30% va in moschea almeno una volta alla settimana.  www.informazionecattolica.it

Condividi