Piazza Libertà: Sanità e McKinsey, il testamento di Eva Reali

Sara Cunial a Piazza Libertà: “Il 17 novembre 2020 ho interrogato il Presidente del Consiglio dei ministri su possibili conflitti d’interesse e pressioni ricevute da diversi esponenti del Movimento 5 Stelle in tema di vaccini.
Nell’interrogazione riporto anche la denuncia di Andrea Tosatto, che il 30 ottobre 2020 ha pubblicato un audio integrale di Eva Reali, referente al tavolo sanità del M5S della Toscana nel 2013-2014, che dichiarava di aver ricevuto un tentativo di avvicinamento per partecipare ad un incontro sulla riforma internazionale del sistema sanitario vaccinale.

Dalle sue dichiarazioni risulterebbe coinvolto in questo progetto Walter Ricciardi. In questa iniziativa sarebbero stati coinvolti, sempre a quanto affermava Eva Reali, anche il Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri Fraccaro e Pitruzzella, già presidente dell’autorità Antitrust.

Eva Reali e McKinsey

Eva Reali, la riforma sanitaria

Eva ha dichiarato di aver riportato in una e-mail a Beppe Grillo, la descrizione di un sistema di rapporti che avrebbe visto tentativi di avvicinamento anche nei confronti della deputata Chiara Gagnarli e del deputato Massimo Baroni, i quali però, al contrario del Ministro pro tempore Giulia Grillo, sembra non abbiano dato seguito alle richieste. Eva Reali ha dichiarato altresì che questo gruppo internazionale sarebbe stato disposto ad aiutare il M5S nella riforma sanitaria Italiana.

Il gruppo McKinsey

Indovinate di che era il gruppo internazionale in questione? La McKinsey. Quella stessa McKinsey ascesa in questi giorni agli onori della cronaca per essere stata scelta da Draghi come consulente per gestire i miliardi del Recovery Plan. Quella stessa McKinsey che da anni sta contattando tutte le forze politiche e gettando le basi della sua riforma internazionale del sistema sanitario vaccinale.”

Condividi