Ventimiglia, “ennesima rissa tra migranti con pietre e bottiglie”

rissa ventmiglia

“Ennesimo pessimo spettacolo, ieri sera sul sedime della ferrovia sopra corso Genova, dei migranti che vengono in Italia per cercare fortuna ed invece spacciano violenza (non tutti ovviamente). Pietre, bottiglie, pugni, calci e chi più ne ha più ne metta. Non voglio farne di tutta l’erba un fascio ma la realtà dei fatti è molto chiara”.

Orrenda rissa

Sono le parole di Francesco Mauro, esponente del gruppo misto in Consiglio comunale a Ventimiglia, che prosegue: “Ho denunciato più e più volte questa situazione ma continuo ad essere inascoltato. Ho visto con i miei occhi un’orrenda rissa che neanche tra i più violenti ultrà ho mai visto. Mi chiedo come sia possibile non trovare una soluzione. Io rappresento (anche se in minima parte) la politica e mi sento abbandonato, come me si sentono abbandonati tantissimi ventimigliesi ed è questa la cosa che mi fa più male”.

“Ringrazio le forze dell’ordine che sono arrivate sul posto – termina Mauro – ma immagino che anche loro si sentano come mi sento io, con le mani legate. E’ ora di dire basta a questo schifo, ve ne volete rendere conto?” www.sanremonews.it

Condividi