Governo Draghi, “Da qui ce ne andiamo dopo Natale”

governo Draghi festa della donna

Il governo Draghi è al lavoro ormai da due mesi per fronteggiare le varie emergenze dell’Italia. Gli sforzi sono concentrati in particolare nella lotta al Coronavirus, e nel fronteggiare la complicata crisi economica in corso, dovuta proprio alla pandemia. Il presidente del Consiglio, sarebbe deciso a concentrare le proprie energie sulla campagna di vaccinazioni, l’avvio del Pnrr e la definizione del piano di riforme (giustizia in testa), per poi lasciare Palazzo Chigi.

L’allarme nasce – si legge sul Giornale – dalla confidenza che il premier avrebbe affidato ad alcuni suoi interlocutori, fuori dalla politica, che gli chiedevano lumi sui suoi progetti futuri: “Di qui ce ne andiamo dopo Natale”. Se per rendersi disponibile alla corsa al Quirinale di inizio 2022 o per fare altro non lo avrebbe detto, ma un messaggio chiaro i suoi interlocutori lo hanno tratto.

Il premier – prosegue il Giornale – sarebbe piuttosto deluso e irritato dalle continue beghe e litigi nella maggioranza, dalle gare a marcare il territorio e piantare bandierine politiche su questo e quello, dalla scarsa consapevolezza riscontrata nel quadro politico rispetto alla gigantesca responsabilità che sta davanti al Paese.

draghi mattarella

Governo Draghi e Mattarella bis

Ecco perché i partiti hanno iniziato a fare pressing sul Quirinale, e sul suo attuale inquilino: Sergio Mattarella ha finora opposto un secco rifiuto a ogni ipotesi di «bis». Ma potrebbe essere l’unico in grado di convincere Draghi al comune sacrificio: lui resterebbe al Colle fino almeno a fine legislatura, e il premier rimarrebbe a Palazzo Chigi. Per poi diventare il candidato naturale alla successione.  affaritaliani

Condividi

 

2 thoughts on “Governo Draghi, “Da qui ce ne andiamo dopo Natale”

  1. Mattarella ha opposto un secco rifiuto.
    Quello che ha accettato l’elezione a pdr da un parlamento da lui dichiarato illegale.

Comments are closed.