Nasce il Movimento islamico democratico italiano

movimento islamico

Da un pò di tempo – scrive il sito www.dailymuslim.it –   si parlava della necessità o meno della costituzione di un Partito Islamico in Italia, per dare un punto di riferimento ai musulmani residenti in Italia che non si ritrovano nei valori dei partiti tradizionali, e per avere una rappresentanza soprattutto politica e istituzionale della locale comunità musulmana presso le istituzioni.

Questo è l’obbiettivo del movimento chiamato MIID, che è l’acronimo di Movimento Islamico Italiano Democratico, fondato a Roma, precisamente l’8 aprile di quest’anno. Il movimento è composto da italiani e stranieri, di fede musulmana, ma non solo, in quanto si propone come movimento inclusivo e in grado di coinvolgere figure di alte religioni purché in sintonia con i valori morali dell’Islam e della Costituzione Italiana.

Dichiarazione del presidente del MIID, professor Francesco Caracciolo: “Ciò a cui infatti punta in primis il MIID è il dialogo e la collaborazione tra il mondo islamico e le altre componenti del tessuto sociale, a cominciare dalle Istituzioni Democratiche, con le quali il Movimento intende rapportarsi in modo organico. Non è certo un caso, infatti che nell’acronimo “MIID” compaiono appunto le parole “Italiano” e “Democratico”.

Movimento islamico basato sui valori etici e morali

Come tanti altri illustri predecessori (uno per tutti: la Democrazia Cristiana), il MIID vuole dare voce e rappresentanza a tutti quegli Italiani che, sentendosi profondamente ITALIANI, sia per nascita che per adozione, condividono i Valori etici e morali di cui il MIID è espressione; nella cornice di riferimento rappresentata dalla Repubblica Italiana, dalla sua Costituzione e da tutto l’apparato delle Istituzioni Democratiche, che il Movimento non solo riconosce e rispetta, ma sostiene apertamente.”

Condividi

 

One thought on “Nasce il Movimento islamico democratico italiano

  1. adesso fondano il partito islamico, poi si presenteranno alle elezioni e con il loro 5/8% che riusciranno ad avere dai musulmani che hanno diritto a votare contribuiranno a far nascere qualche governo che dipenderà da loro, dove detteranno le loro leggi come magistralmente descritto nel suo libro da Hoellebecq “Sottomissione”. Stiamo andando verso la catastrofe ….

Comments are closed.