Prof Sinagra: una rete nazionale mi ha invitato a parlare di vaccini, poi mi ha censurato

Sinagra

Augusto Sinagra – Oggi finalmente abbiamo una notizia molto buona, che per altro aspetto ha generato sconcerto e disperazione nel composito mondo di Big Pharma per quel che riguarda i diversi vaccini oggi presenti sul mercato farmacologico: AstraZeneca, Pfizer, Moderna, Johnson & Johnson, ecc.
Una notizia che pone termine alla discussione sui vaccini, eliminando ogni possibile speculazione commerciale e politica, avendo cura soltanto della salute di ognuno e soprattutto di attitudini personali di molti.

Va detto da subito che il vaccino è in distribuzione gratuita e in quantità illimitata.
L’“Internazional Research Center on Virology” con sede in Borgata Finocchio (RM), dopo lunghissimi studi e sperimentazioni doverosamente preventive in diverse latitudini allo specifico scopo di valutare possibili reazioni nelle più differenti condizioni climatiche, ha messo a punto un prodotto veramente sicuro, privo di qualsiasi possibile pur minimo effetto negativo e anche in grado di riuscire piacevole per larga parte della popolazione mondiale.

Il vaccino, in questione supera ogni polemica politica, ogni contesa internazionale, riflettendo esattamente la situazione generale in cui si trovano Popoli differenti in condizioni economiche e sociopolitiche consimili.
Si tratta del Vaccino “Pen-In-kul”, che ha la straordinaria possibilità di prevedere dosaggi differenti a scelta dei vaccinandi e può essere fornito nella duplice tipologia “hard” e “light”.

Il vaccino in questione ha finalità anche terapeutiche per certi giornalisti che consapevolmente diffondono minchiate e contribuiscono a mantenere il clima di terrore. Specificamente per quei giornalisti di una rete radiotelevisiva nazionale che, dopo avermi incautamente invitato a parlare di vaccini, quando hanno capito la mia indisponibilità a dire minchiate o falsità, hanno interrotto la trasmissione per “difficoltà di connessione audio”. Viva la censura!

Tornata dunque la serenità in campo medico, commerciale, sociale e politico, Radio Fogna saluta cordialmente i propri affezionati ascoltatori.
AUGUSTO SINAGRA

Condividi