Ubs, suicida il banchiere Oscar D’Intino

UBS Oscar D'Intino

Lutto nel mondo della finanza italiana. Oscar D’Intino, 52 anni, responsabile del Global Family Office di Ubs Italia, è stato trovato morto nella sua abitazione di Saint Moritz, in Svizzera. Il manager abitava a Milano in corso Venezia ed era sposato e padre di due figlie di 5 e 9 anni. Come scrive Dagospia, si sarebbe tolto la vita impiccandosi. Per gli inquirenti le motivazioni del tragico gesto restano ancora sconosciute.

Integratori alimentari Free Health Academy

Abruzzese di origine, laureato all’Università Bocconi di Milano, Oscar D’Intino fra il 2000 e il 2013 aveva lavorato in Morgan Stanley nei settori del wealth management, capital markets e banking, lavorando con le strutture di family office.

D’Intino aveva ricoperto vari incarichi in fixed income e capital markets sempre per Morgan Stanley e aveva lavorato nella finanza strutturata, nel private equity e nelle M&A in altri istituti. Nel 2013 era stato nominato alla guida del Global Family Office di Ubs Italia. (affaritaliani.it)

Condividi