Sondaggio Demos: il gradimento per Gentiloni è alle stelle

Gentiloni Paolo

Da presidente del Consiglio invisibile a rappresentante Ue molto apprezzato, Paolo Gentiloni, commissario europeo per gli affari economici, piace al 46% dei cittadini italiani e si posiziona al quarto posto nella classifica dei leader più graditi in base al sondaggio realizzato da Demos per Repubblica. Prima di lui Mario Draghi al primo posto col 69% dei consensi, Giuseppe Conte con il 67% e Roberto Speranza con il 49%. Ilvo Diamanti scrive su Repubblica che il gradimento di Gentiloni si deve al “sentimento di fiducia e di attesa verso un’istituzione importante in questa emergenza, ovvero l’Unione europea”.

Paolo Gentiloni, comunque, non è mai stato molto incisivo nei suoi anni da premier in Italia, dal dicembre 2016 al giugno 2018. Come inquilino di Palazzo Chigi, infatti, il dem ha portato avanti il suo compito senza infamie né incidenti, ma anche senza interventi particolarmente incisivi.

Tra l’altro, la fiducia nei confronti del suo governo si era ridotta dal 33 per cento registrato nel febbraio 2018 al 30 per cento del mese di aprile, stando ai sondaggi di allora dell’Istituto Ixè. Ecco perché adesso sorprende una percentuale così elevata di consensi. Consensi che potrebbero perfino spianare la sua strada verso il Quirinale. Non è escluso, infatti, che possa essere lui il successore di Sergio Mattarella, soprattutto dopo aver portato a termine un incarico internazionale così importante nell’Ue.

Per quanto riguarda gli altri leader politici italiani, invece, subito dopo Gentiloni c’è Giorgia Meloni, leader dell’unico partito di opposizione al governo Draghi. La presidente di Fratelli d’Italia gode del 45% dei consensi. La stessa percentuale raggiunta dal segretario dimissionario del Pd di Nicola Zingaretti. Subito dopo di loro, Dario Franceschini, Enrico Letta e Matteo Salvini, tutti e tre col 42% dei consensi. In fondo alla classifica , l’artefice principale della crisi di governo, Matteo Renzi.

https://www.liberoquotidiano.it

Condividi