Feste private, delazione a Roma: 44 multati

Feste private in piena pandemia: i vicini segnalano, le forze dell’ordine intervengono e multano. Vietate perché portatrici di assembramenti e quindi di contagio, le feste private sono diventate clandestine. Basta un po’ di musica ad alta volume, un po’ di vociare e da parte dei vicini scatta la segnalazione alle forze dell’ordine. Tra venerdì e sabato tre le segnalazioni arrivate e sanzionate dalle forze dell’ordine per violazione del dpcm per il contenimento del COVID 19

Via dei Coronari – I Carabinieri venerdì sera sono intervenuti in un’abitazione in via dei Coronari dove era stata segnalata la presenza di un party privato con musica ad alto volume. Sorprese 7 persone intente a festeggiare, in violazione delle norme anti-Covid19. La festa è stata immediatamente interrotta e i sette, di età compresa tra i 17 e i 47 anni, sono stati sanzionati amministrativamente.

Via Aurelia – Gli agenti della polizia del commissariato Aurelio sono invece intervenuti ieri insieme al reparto Volanti in via Aurelia dove hanno elevato 12 sanzioni amministrative per inosservanza disposizioni anti Covid. Su segnalazione dei vicini, gli agenti si sono portati in un bar dove vi erano una decina di persone intente a festeggiare. La polizia ha accertato che era in corso una festa privata e ha sanzionato le 12 persone presenti per violazione del dpcm

Montesacro – Cittadini chiamano e la polizia arriva anche a Montesacro. Sono stati gli agenti del commissariato Fidene Serpentara ad intervenire in via Val di Lanzo dove hanno trovato 25 persone intente a festeggiare. Era stata la musica ad alto volume ad allertare i vicini. Nell’appartamento trovate, identificate e sanzionate 25 persone.

https://www.romatoday.it

Condividi