Coronavirus, Michigan: uomini armati protestano contro l’isolamento

Gli Stati Uniti hanno registrato in 24 ore altri 2.053 decessi legati al nuovo coronavirus, secondo il conteggio aggiornato ieri sera dalla Johns Hopkins University. Dopo un breve calo registrato domenica e lunedì, quello di ieri segna il terzo giorno consecutivo con oltre 2.000 morti e porta il bilancio delle vittime americane a 62.906 in totale dall’inizio della pandemia, secondo i dati costantemente aggiornati dall’università Usa.

Protesta armata in Michigan – Manifestazione al parlamento del Michigan, dove centinaia di persone, anche con armi e giubbotti anti proiettile, hanno protestato contro il lockdown per il coronavirus. I manifestanti sono entrati nel Parlamento statale.

Allo stesso tempo la Camera, a maggioranza repubblicana, bocciava la proroga dell’ordine di stare a casa della governatrice democratica Gretchen Whitmer e autorizzava una causa per mettere in discussione i suoi poteri e le sue azioni per frenare la pandemia. Ma Whitmer non si rassegna e quindi si profila uno scontro giudiziario.  www.tio.ch

(keystone-sda.ch (Nicole Hester)

Condividi