I banchieri non sanno produrre beni e servizi, gli imprenditori sì

banchieri

I banchieri sanno comprare e manovrare burattini politici a saldi di fine stagione democratica; ma se sapessero lievitare i loro soldi producendo beni e servizi farebbero altro, non cercherebbero imprenditori o Stati indebitati da sfruttare, o spedire in default.
Al pari dei Mugnai hanno la farina finanziaria, ma il talento di Fornai per lievitarla e trasformarla in profitto onesto d’impresa non lo hanno mai avuto e mai potranno averlo.
Eppure il vizietto di influenzare i piani di investimento degli Imprenditori e ancor peggio degli Stati che decidono di “finanziare” non lo perdono mai.
Ed è improprio almeno quanto un mugnaio che obbligasse il panettiere a fare il pane a modo suo sotto minaccia di negargli la fornitura di farina.

Gli imprenditori sono i panettieri del profitto, sono gli unici esseri umani che sanno come produrre ricchezza ONESTA mettendo insieme lavoro capitale e un cocktail di intelligenze
Ma nelle imprese o negli Stati che hanno bisogno del socio banchiere, i piani di investimento sono soggetti alla supervisione del Banchiere non a quella di un Imprenditore, giusto per favorirne prima o poi la bancarotta.

Dopo anni di sfruttamenti salariali, licenziamenti, corruzioni burocratiche e politiche, truffe, furti, contaminazioni, sofisticazioni, avvelenamenti ambientali, chiusure, fallimenti o delocalizzazioni.
Un decennio basta e avanza perché un’impresa con migliaia di lavoratori, asfissiata da leggi, decreti, regolamenti, e burocrazia corrotta, banchieri ed esattori, generi disoccupazione per i lavoratori e fallimento per l’imprenditore.
Il talento per fare soldi dai soldi ce l’ha l’imprenditore punto e basta. Se lo avesse il banchiere non farebbe lo sfruttatore del talento e lavoro altrui.

Franco Luceri

Un mondo governato dagli strozzini tramite gli utili idioti

Condividi

 

One thought on “I banchieri non sanno produrre beni e servizi, gli imprenditori sì

  1. I banchieri, con rarissime eccezioni, hanno la mentalità del ragioniere.
    Il ragioniere è al servizio dell’imprenditore.
    L’imprenditore, però, non deve affidarsi ad essi acriticamente, bensì informarsi e controllarli.
    I ragionieri sono capaci di immolare tutto e tutti sull’altare di bilanci che quadrino.

Comments are closed.