Forza Italia, Vitali “pronto a votare la fiducia a Conte ter”. Poi ci ripensa

“Ho deciso di sostenere il presidente Conte, perché in una situazione drammatica come quella che vive il Paese, vedo gente pensare più a interessi di parte, seppure legittimi, anziché pensare a cosa serve al Paese”. Il senatore Luigi Vitali, ex sottosegretario alla Giustizia del governo Berlusconi, dice definitivamente addio al gruppo di Forza Italia e annuncia all’Adnkronos il suo sostegno al Conte ter.

“Non è questo il momento delle contrapposizioni, ma – assicura Vitali – di dare come classe dirigente complessiva un segnale a chi non ha ancora ricevuto la Cig, il vaccino, a chi è stato costretto a chiudere attività, alle partite Iva, alle imprese ai commercianti, che il Paese è unito, perché solo insieme si uscirà dal tunnel”.

“C’è tempo per le contrapposizioni e per le diversità, oggi – rimarca Vitali – è il tempo dell’unità e il presidente Conte mi sembra quello che la possa garantire. Sono uscito a giugno del 2019 da Forza Italia per contrasti con il vicepresidente Tajani. Stavo nel gruppo di Fi – rivela – perché la presidente Bernini, alla quale mi lega un sincero rapporto di amicizia e di riconoscenza, mi ospitava. Ho comunicato questa sera alla presidente Bernini la decisione di sostenere il presidente Conte”. E’ quindi pronto a votare il Conte ter? ”Sì”, assicura l’ex azzurro, che potrebbe approdare nel nuovo gruppo dei ‘responsabili’ al Senato ‘Europeisti’, che salirebbe a undici componenti. Auspica il ritorno di Renzi? ”Non è un mio problema”, taglia corto Vitali.(adnkronos)

AGGIORNAMENTO – Luigi Vitali, il senatore di Forza Italia ritira il sostegno a Conte
Vitali non aderirà più al gruppo degli europeisti: «Mi hanno chiamato Silvio Berlusconi e Matteo Salvini»

Condividi

 

Seguici sul Canale Telegram https://t.me/imolaoggi
Seguici sul Social VK https://vk.com/imolaoggi