Covid, Commissione UE: ‘sui tamponi anali decidano gli Stati’

Tamponi anali per le persone a maggior rischio Covid, l’Ue li raccomanderà? I test per appurare il contagio da Sars-CoV-2 “sono una prerogativa degli Stati membri. L’unica cosa che abbiamo fatto” come Commissione Europea “è raccomandare alcuni test esistenti e chiedere un certo livello di coordinamento” ha detto il portavoce capo della Commissione Europea Eric Mamer.

Mamer ha risposto, durante il briefing con la stampa a Bruxelles, alla domanda se la Commissione intenda raccomandare l’utilizzo di tamponi Covid per via rettale, che sono utilizzati in alcune città cinesi e che avrebbero un minor margine di errore rispetto ai test effettuati per via orale o nasale.

“Fare test è competenza degli Stati membri – ha aggiunto il portavoce per la Salute Stefan de Keersmaecker – abbiamo presentato una proposta di raccomandazione che è ora in Consiglio. Per quanto riguarda gli aspetti scientifici, ci affidiamo molto ai consigli degli scienziati e lasciamo quindi al mondo scientifico valutare qual è il miglior approccio”, ha concluso. (adnkronos)

Condividi