“Medici sapevano come curare il Covid, Speranza li ha ignorati”

di Radio Radio TV – Medici​ di base, non guru, quelli che avevano avvisato il Ministro​ Speranza​. Operatori della medicina​ territoriale, “combattenti sul campo”, come spesso vengono appellati, ma ai quali da marzo è stato impedito di combattere: ordini del ministero​.
Lasciate a casa i malati​. Tachipirina​ e aspettare che il virus​ faccia il suo corso, nel bene o nel male: questa la sintesi delle direttive del Ministero con a capo proprio Roberto Speranza.

Il ministro però non era rimasto nell’ignoranza sul loro lavoro. Il numero uno alla Sanità sapeva che, intervenendo per tempo e facendo agire i medici di base come da prassi, si sarebbe potuto limitare l’effetto del Covid​ sui più deboli.

O per lo meno avrebbe potuto saperlo, se avesse letto la lettera inviata da diversi medici di base direttamente a lui con tutte le informazioni su come fronteggiare l’epidemia​.

Lo ha riferito in diretta la Giornalista Angela Camuso​, la cui indagine è stata divulgata dalla trasmissione di Rete 4 “FuoridalCoro​”.
Un’inchiesta che ha dato voce a quei medici che testimoniano di aver continuato a curare i propri pazienti nonostante fosse vietato dal Governo​, ottenendo sin dai mesi clou della pandemia risultati straordinari.
Questo ha detto su Radio Radio TV ai microfoni di Fabio Duranti​ e Francesco Vergovich.

 

Condividi