‘Ndrangheta, arrestato collaboratore di Arcuri

Brutta tegola per il governo e non solo. L’inchiesta del pm di Catanzaro Gratteri che ha portato all’arresto di diverse persone legate all’Ndrangheta e all’iscrizione nel registro degli indagati del segretario Udc Lorenzo Cesa, ha coinvolto un altro pezzo dell’esecutivo. In manette, infatti, è finito anche uno stretto collaboratore del commissario per l’emergenza Covid, Arcuri. Si tratta di Natale Errigo, consulente di Invitalia, è accusato di voto di scambio con l’assessore al Bilancio della Calabria in occasione della campagna elettorale del 2018.

Errigo, risulta essere consulente – si legge sul Domani – nella struttura del Commissario straordinario per l’attuazione e il coordinamento delle misure di contenimento e contrasto dell’emergenza epidemiologica Covid-19.

Errigo fa parte del team per la gestione della distribuzione dei prodotti (mascherine, dispositivi di protezione individuale e il vaccino anti covid-19) nonché è il contatto con i fornitori e le strutture destinatarie. (affaritaliani.it)

Condividi