“Drammatizzate, dite che siamo già in piazza con i manifesti ‘Conte for President’”

“Drammatizzate, dite che siamo già in piazza per il voto con in mano i manifesti Conte for President”. È questo il messaggio che Augusto Minzolini attribuisce a Rocco Casalino, definendolo “l’ultima menata” del portavoce di Giuseppe Conte ai cronisti. “Su la tensione e spingiamo gli indecisi a votare per il governo”, avrebbe aggiunto venendo preso in giro dall’editorialista del Giornale: “Spero che nessuno gli creda per non passare da allocco con uno del Grande Fratello”.

È infatti fuori discussione che non si andrà a votare, nonostante le minacce neanche più tanto velate di Palazzo Chigi. Tra l’altro il portavoce del premier era stato punto in precedenza anche da Matteo Renzi, secondo cui Conte e i suoi collaboratori le starebbero provando tutte per racimolare qualche voto in più al Senato, dove la maggioranza assoluta sembra una chimera.

“Rocco Casalino mandava brillanti sms ai nostri parlamentari, invitandoli a passare con loro, dicendo che avevano 170 senatori e la fila fuori. Invece sono sotto i 160. Secondo me Conte dovrebbe andare al Quirinale, ma non ci andrà”, aveva commentato Renzi ai microfoni dello speciale di Enrico Mentana. liberoquotidiano.it

Condividi